Piano nazionale integrato per l’Energia e il Clima: inviata la proposta a Bruxelles

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha inviato oggi alla Commissione europea la Proposta di Piano nazionale integrato per l’Energia ed il Clima (PNIEC), come previsto dal Regolamento del Parlamento Europeo e del Consiglio 2016/0375 sulla Governance dell’Unione dell’energia. Il Piano è strutturato secondo 5 dimensioni: decarbonizzazione, efficienza energetica, sicurezza energetica, mercato interno dell’energia, ricerca, innovazione e competitività.

 

Continua a leggere sul sito del MISE.

 

L’Europa vuole un “impatto climatico zero” nel 2050

Sviluppare un’economia europea “a impatto climatico zero” è l’ambizioso traguardo della strategia 2050 appena presentata dalla Commissione Ue.

Il documento è stato preceduto, in queste settimane, dalle richieste di alcuni Stati membri e poi di alcune multinazionali che hanno sollecitato Bruxelles a includere almeno uno scenario per l’azzeramento totale delle emissioni inquinanti nei prossimi decenni.

Continua a leggere su: Qualenergia.it

Pacchetto Energia Ue, ok anche al regolamento rischi

Va verso l’approvazione finale un altro provvedimento del corposo Clean Energy Package presentato dalla Commissione Europea nell’autunno 2016.

Dopo l’entrata in vigore lo scorso 9 luglio della direttiva sulla prestazione energetica degli edifici, gli accordi e la ratifica al Parlamento delle direttive su rinnovabili, efficienza energetica e governance dell’Unione energetica si è raggiunto un accordo al trilogo anche sul regolamento sulla preparazione ai rischi nel settore elettrico (link in basso).

Continua a leggere su: Quotidianoenergia.it

Clima, 10 Stati Ue (con l’Italia) chiedono zero emissioni al 2050

“Incoraggiamo la Commissione a fissare una chiara direzione verso l’azzeramento delle emissioni di gas-serra della Ue entro il 2050”. E’ l’appello lanciato da 10 ministri europei, tra cui l’italiano Sergio Costa, in una lettera al commissario all’Energia e al Clima, Miguel Arias Cañete, che la prossima settimana presenterà la strategia climatica di lungo-termine.

Continua a leggere su: QuotidianoEnergia.it

La Commissione saluta con favore l’adozione da parte del Parlamento europeo dei fascicoli chiave del pacchetto “Energia pulita per tutti gli europei”

Il Parlamento europeo ha firmato oggi (13 novembre 2018) nuove norme sulle energie rinnovabili, l’efficienza energetica e la governance dell’Unione dell’energia – un passo importante per consentire all’Unione Europea e ai suoi Stati membri di abbracciare la transizione verso l’energia pulita, dare seguito alla legislazione climatica già adottata nel 2030 e rispettare gli impegni dell’accordo di Parigi.

Continua