La Commissione saluta con favore l’adozione da parte del Parlamento europeo dei fascicoli chiave del pacchetto “Energia pulita per tutti gli europei”

Il Parlamento europeo ha firmato oggi (13 novembre 2018) nuove norme sulle energie rinnovabili, l’efficienza energetica e la governance dell’Unione dell’energia – un passo importante per consentire all’Unione Europea e ai suoi Stati membri di abbracciare la transizione verso l’energia pulita, dare seguito alla legislazione climatica già adottata nel 2030 e rispettare gli impegni dell’accordo di Parigi.

Continua

Biometano strategico per il rapporto clima-energia

Il gas rinnovabile deve essere centrale nella strategia Clima- Energia europea e nazionale perché il biometano rappresenta una soluzione per il contrasto ai cambiamenti climatici. Lo ribadisce, in occasione di Ecomondo, la Piattaforma Tecnologica Nazionale Biometano, coordinata da Cib ( il Consorzio Italiano Biogas) e Cic ( il Consorzio Italiano Compostatori) e partecipata da Anigas, Assogasmetano, Confagricoltura, FiseAssoambiente, Legambiente, Ngv Italy, Utilitalia, Snam e Italian Exhibition Group. Il piano europeo Clima- Energia pone per il 2030 obiettivi ambiziosi e l’ Italia, come gli altri stati membri, sarà chiamata a breve dall’ Ue a rendere nota la propria strategia.

Fonte: Utilitalia

Eicma: Crippa, qui innovazione mobilità. Sottosegretario Mise in visita alla Rassegna delle due ruote

“Innovazione e mobilità sostenibile sono parte del percorso che ci deve portare entro il 2030 agli obiettivi del piano energia e clima, un percorso che passa soprattutto anche dalla mobilità individuale e collettiva”. Lo ha detto il sottosegretario al Ministero dello Sviluppo Economico Davide Crippa con delega all’ambito energetico a margine della sua visita alla 76/ma edizione di Eicma, la rassegna mondiale delle due ruote in corso alla Fiera di Milano a Rho.

Continua a leggere su: Ansa

Una fase cruciale per il futuro di emissioni e decarbonizzazione

La risoluzione votata dall’Europarlamento di portare dal 40 al 55% l’obbiettivo di riduzione delle emissioni al 2030 potrebbe innescare un’ulteriore rialzo degli obiettivi su rinnovabili ed efficienza. E, visti alcuni segnali positivi dal mercato, bisognerebbe giocarsi subito questa carta…

 

Continua a leggere su QualEnergia